positive mindset

La prima qualità delle persone di successo

Le persone positive sono contagiose, si sa. Coloro che hanno passione, sono ispirati dal loro lavoro e sono sempre alla ricerca di un punto di vista positivo sulle cose, hanno la capacità di contagiare positivamente le persone intorno a loro, scatenando una reazione a catena che può compiere “miracoli”.

Non siamo dei santi

Ovviamente il fatto di essere positivi, non vuol dire che gli imprenditori o i freelance, non siano anche persone sottoposte a stress e a grandi dosi di caffeina.

Per far fronte ai molteplici impegni quotidiani e responsabilità costanti, che ha un imprenditore, è essenziale, mantenere un punto di vista sempre positivo.

Le lamentele sono il tuo limite

Nella vita e nel lavoro, dovremmo limitare il più possibile le lamentele. Anzi, imparate ad eliminare del tutto le lamentele dalla vostra vita. Questo fenomeno del tutto umano, no ha nessuno scopo positivo, nè per la vostra vita e nemmeno per il vostro business. Le lamentele non hanno nessun uso pratico e sono inutili.

Molti freelance e imprenditori di successo, sono convinti che approcciare i problemi con positività, facilitano una visione più lucida delle cose, facilitando la risoluzione degli stessi.

[Tweet “La lamentela è uno stato di difesa, che limita il tuo successo e la tua crescita.”]

Questione di benessere interiore

Le persone positive, spesso e volentieri, sono anche persone equilibrate a livello interiore. E’ essenziale avere abitudini sane e un’approccio alla vita propositivo.

Le persone negative, che poi sono quelle che amano lamentarsi, tendono a riflettere il loro essere in tutto e per tutto: dalla loro postura, al loro tono di voce, al modo di scrivere sui social e perfino nell’alimentazione.

Imparare ad autogratificarsi

A differenze delle persone propositive e positive, quelle negative, tendono a buttare giù tutto e tutti, se stessi compresi. Questa polemica costante su ogni cosa, genera una cappa di energia negativa che spesso, può essere percepita intorno a loro. Queste persone non sanno nemmeno apprezzare le loro vittorie e quando lo fanno, forse in fondo, nemmeno ci credono più di tanto.

Hanno in loro il gene dell’autoflagellazione costante, che non fa altro che limitare la loro crescita e le loro opportunità nella vita.

Le persone di successo, invece, hanno imparato ad autogratificarsi per ogni piccola conquista o vittoria che ottengono. Può sembrare stupido ma, concedersi una ricompensa per avere raggiunto un obiettivo, piccolo o grande che sia, può avere un’influenza estremamente positiva sul nostro subconscio.

Questione di frustrazione

Quando si cercano di fare tante cose insieme, è quasi fisiologico che non si possano raggiungere grandi risultati. Il multitasking si sa, manda il tilt il cervello e fa partire un vero e proprio processo di stress mentale.

Imvece di lamentarsi quindi di non riuscire a fare qualcosa, proviamo a riflettere sul nostro approccio e sulla nostra strategia. Invece di pretendere di essere bravi in tutto, troviamo quella cosa che ci appassiona davvero e nella quale sentiamo di poter eccellere, e concentriamoci solo su quella.

Il segreto della felicità

Il segreto per riuscire a fare tutto questo, è avere il pieno controllo dei propri pensieri. Molte persone credono di non poter controllare la loro vita e si fanno trasportare dagli eventi. Accettare gli eventi per cosi come arrivano, è una cosa che può portare ad un disastro, sia nella vostra vita personale che professionale.

L’essere umano ha la capacità innata di scegliere, come reagire di fronte agli avvenimenti e sta a noi, e a nessun altro, decidere come interpretare quello che accade e sfruttarlo o meno, a nostro vantaggio.

Sei il riflesso delle parole che usi

E’ indubbio che il tipo di parole che usiamo, delineano in qualche modo il nostro essere. C’è una stretta correlazione tra un atteggiamento negativo e le nostre parole.

Se siate soliti fare il pieno di parole come “ma” e “però” (provate a contare quante volte le usate in una sola giornata). tenderete inevitabilmente ad essere delle persone che cercano delle scuse, al posto dell’azione pura e concreta.

Coloro che usano spesso i termini come:”ah ma non si può fare”, “eh non dipende da me”, “e che ci posso fare”, diventeranno delle persone che non hanno il pieno controllo della propria vita e delle opportunità che gli si possono mettere davanti.

La loro sorte, nella testa di queste persone, dipende sempre da qualcun altro. Sono gli altri che sono responsabili per le loro opportunità o i loro fallimenti.

State cogliendo il punto della questione? Avere il pieno controllo dei proprio pensieri, è essenziale per saper reagire nel modo giusto, davanti a quello che vi si pone davanti.

La forza delle parole positive

Imparare ad usare parole positive, diminuisce i livelli di stress nell’organismo, rilassa la nostra mente e ci apre la visione verso nuove opportunità. Potremmo dire che i pensieri negativi, spengono la capacità di vedere opportunità. E’ come spegnere la luce e non vedere più nulla.

I pensieri positivi, un approccio alla vita energico e positivo, accende la luce e ci fa vedere le cose da punti di vista diversi e pieni di opportunità.

Imparare a vedere le opportunità nella propria vita è una qualità da coltivare assolutamente, per chi vuole raggiungere livelli di soddisfazione nella vita di un certo tipo. E’ troppo facile lamentarsi, invece che sforzarsi nel vedere le opportunità.

E’ piu facile essere delle persone negative che delle persone positive. E’ più facile lasciarsi andare alla polemica o alla critica che rimboccarsi le maniche e affrontare le cose con un atteggiamento positivo, atto a risolvere le situazioni e creare opportunità, per se stessi e per gli altri.

Ecco perchè l’essere positivi, è una delle armi vincenti, delle persone di successo.